OASI DI ZELLAH

A 160 km a sud-est da Waddan si trova Zellah, la cui origine pare risalire addirittura a mille anni prima di Cristo.

Il fortino che oggi troneggia sull’altura principale e da cui si gode una vista a 360 sul deserto e i palmeti circostanti fu costruito dagli Italiani nel 1928 sulle rovine di edifici preesistenti. I palmeti di Zellah erano tradizionalmente alimentati da acque provenienti da sorgive lontane e condotte alle colture per mezzo di canali sotterranei costruiti attraverso lo scavo di diversi pozzi in successione, in maniera simile agli antichi foggara.